Si è verificato un errore nel gadget

domenica 30 settembre 2012

Alla prossima

costume
253064_10151128460283915_548375034_n_large
trovato il https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10151128460283915&set=pb.16 ... 
di più da www.facebook.com

In bilico tra tutti i miei vorrei non sento più quell’insensata voglia di equilibrio che mi lascia qui sul filo di un rasoio a disegnar capriole che a mezz’aria mai farò.. non senti che tremo mentre canto è il segno di un’estate che vorrei potesse non finire mai.
(Estate, Negramaro)
Ci siamo. Qualcosa bolle in pentola: oggi aria gonfia, afa. Il cielo si è riempito di nuvoloni come grossi funghi. Credo proprio che l'estate stia per salutarci tutti quanti con un bel temporalone a chiusura della sua ouverture (almeno noi, che ce ne stiamo in questo angolo di mondo). E quando noi ce ne torniamo in ufficio, è lei che se ne va in vacanza risucchiata da una conchiglia su qualche spiaggia lontana, portando via con sè rondini, grilli, gelati e pelle color biscotto. Beata lei che non conosce crisi, a differenza delle mezze stagioni e ci lascia nel bel mezzo di una mezza-stagione che non ha niente a che vedere con l'autunno!Noi invece restiamo qui a far la muta come i serpenti e non c'è doposole che tenga. A proposito ho il vago sospetto che il monitor del pc abbia un effetto sbiancante. E così il tempo torna a far le capriole: mi vengono in mente le palline con la neve dentro che puoi capovolgere.
E anche questa stagione sfarfalla in un battito di ventaglio. Ha ormai finito l'ultimo giro di giostra, quella più colorata e rumorosa: questa estate, ma puoi prendere anche un'estate a caso, sta sfumando. Il solito rituale, no, dice la canzone?Il tempo di sorseggiare una granita al limone e già devo rimettere a posto costumi e parei e le mie adorate infradito. So già che dietro ad un morso alla schiacciata con l'uva, troverò ad aspettarmi lo scatolone con le palline di Natale ed un rametto di vischio.

3 commenti:

  1. anche tu sogni una estate che potesse non finire mai? Di certo l'estate è la stagione che lascia il segno più profondo però una estate infinita finirebbe per essere monotona. Ora c'è da sperare in un autunno degno di questo nome: le castagne, il vino novello e un freddo secco ci dovrebbero venire incontro e non questa sensazione di stare in una pentola a vapore.
    Incrociamo le dita... Intanto buon inizio di settimana.

    RispondiElimina
  2. Carissima, mi piace sempre come scrivi. Hai perfettamente descritto quello che provo che io con la fine della bella stagione. Ci racconteremo davanti a un tè caldo e a qualche dolce i ricordi del sole, del mare e dell'allegria. Un abbraccio solare.

    RispondiElimina
  3. Bentornata !
    Passa da me, ho il premio affidabilità per te !
    Ciao

    RispondiElimina