Si è verificato un errore nel gadget

venerdì 3 febbraio 2012

La mia Wislawa


«La gioia di scrivere.
Il potere di perpetuare.
La vendetta d'una mano mortale».

Wislawa Szymborska, “La gioia di scrivere “
(1923-2012)

Grazie per essere stata quaggiù fino ad ora, quando ti si addiceva più l'altezza di una stella.


4 commenti:

  1. Ho letto la notizia della sua morte ma non la conoscevo. Cercherò di saperne di più su di lei.
    Buona domenica

    RispondiElimina
  2. ...da molto tempo era come una di famiglia per me...
    io
    gelosa
    delle stelle

    RispondiElimina
  3. Oddio io sarò sempre il solito controcorrente...
    ma secondo me la sua "altezza", la sua vera grandezza sta proprio in quell'avere accettato fino in fondo le conseguenze dello stare qui in basso, in mezzo a noi, pienamente consapevole dei limiti degli esseri umani, del nostro essere patetici al confronto delle stelle.
    Ma proprio in quell'ironico sguardo al nostro modo di organizzare la Vita sta il suo lascito e il suo messaggio. Tutto è attimo.
    Incanto e disperazione come due riflessi della medesima goccia d'acqua.
    .
    In ogni caso, ci mancherà e tanto.

    RispondiElimina
  4. avete ragione...avete espresso pensieri veri!

    RispondiElimina